I Mala sono delle collane con grani della stessa dimensione, molto simili ai rosari cristiani, che in Tibet e in India vengono utilizzati per pregare.
Noi di Antracite abbiamo preso questo oggetto e l’abbiamo trasformato in un accessorio da indossare, realizzato con pietre naturali. Un gioiello di tendenza, senza per questo dimenticare il loro significato intrinseco. I mala possono essere indossati sia come semplici accessori ornamentali, che come amuleti di protezione e buon auspicio. Si possono portare al collo come collane oppure al polso come bracciali. Oggi vi spieghiamo cosa sono e come vengono realizzati.

Cosa sono

Un oggetto simbolico, che rappresenta la vicinanza con la divinità che si sta pregando. I grani dei Mala sono 108, tutti della stessa misura e di uno più grande, chiamato stupa come i templi all’interno dei quali si pensa siano sepolte le reliquie del Buddha. Lo stupa rappresenta la verità, raggiunta quando si comprende che non esiste alcun “io” o “ego”.

Il Mala va tenuto nella mano destra, tra pollice e anulare, ogni grano è un mantra, ovvero una preghiera. Ripetere i mantra aiuta a rafforzare l’esperienza e la consapevolezza del buddha. I grani non devono essere toccati con l’indice e il mignolo. Infine, quando si arriva allo stupa si gira e si riprende a sgranare il Mala nel verso opposto.

I materiali utilizzati

Nella tradizione tibetana, i Mala possono essere realizzati con materiali diversi: legno, semi o pietre naturali. Ognuno con un significato diverso.

I semi di bodhi, ad esempio, sono tra i più comuni. Dall’omonimo albero sotto il quale Buddha era seduto mentre raggiunse la piena realizzazione mentale. Altri Mala poi, sono in ambra o legno di sandalo.

Quelli in pietre naturali invece, come quelli realizzati da noi, oltre all’importante significato protettivo del Mala acquisiscono anche i benefici della pietra. Quindi vi consigliamo di orientarvi verso quello più adeguato a voi e alle vostre esigenze, non solo in base alla bellezza delle pietre ma anche dei loro significati più profondi.

Come realizziamo i nostri Mala

I Mala firmati Antracite sono realizzati rispettando la tradizione e i dettami buddisti, ovvero con i 108 grani sequenziali, senza interruzioni.

Esistono però diverse soluzioni, per posizionare le sfere. C’è chi ogni 7 sfere da 6 millimetri aggiunge una sfera più grossa, di colore diverso. Chi dopo 14 sfere piccole ne inserisce una grossa, chi lo fa dopo 66 sfere piccole…fino a che non si arriva a 108! Più facile vederlo che descriverlo.

Noi abbiamo deciso di utilizzare quest’ultima soluzione. Con, a chiusura del Mala, una nappina colorata in filo di cotone!

I nostri sono tutti realizzati in pietre naturali, infilate ed annodate una ad una. La maggior parte dei Mala che potrete trovare in vendita non hanno nodi, ma è proprio in questo amore per i dettagli, anche i più piccoli, che sta la differenza e la qualità dei nostri gioielli.

Infine, acquistando uno dei Mala Antracite riceverete una garanzia nella quale vi spiegheremo che cos’è e perché è composto da 108 sfere.

E voi, avete già scelto qual è quello giusto per voi?